Trattamento acque, da acqua di fiume a acqua Demi – Portogallo

Portfolio Image

Project Description

Idroconsulting si è aggiudicata il contratto per il pacchetto di trattamento delle acque per una centrale elettrica in Portogallo.

Un consorzio tedesco con Siemens come main partner ha selezionato IDC per la fornitura di un pacchetto chiavi in mano completo per ottenere acqua demi partendo da acqua di fiume.

Alt Text

Il pacchetto completo è composto da una sezione di pretrattamento per il condizionamento delle acque fluviali e una sezione di decantazione per la rimozione dei solidi sospesi; il trattamento dei fanghi con l’obiettivo di ridurre il contenuto di acqua e ridurre al minimo lo smaltimento e il pacchetto di trattamento finale per ottenere acqua demi con caratteristiche come da richiesta del cliente finale.

PRETRATTAMENTO

L’acqua da trattare, dopo essere stata regolata mediante stazione di dosaggio di NaOH e HCl per modificare il pH, viene immessa nella vasca di coagulazione dove vengono aggiunti di cloruro ferrico e di polielettrolita per permettere la flocculazione. L’acqua viene sterilizzata con una soluzione di Ipoclorito di Sodio per proteggere l’impianto da possibili crescite batteriche.

Alt Text

I solidi sospesi vengono rimossi da vasche di decantazione a pacchi lamellari installate in parallelo e da filtri a sabbia. I fanghi provenienti dalle vasche di decantazione vengono inviati alla sezione dedicata dell’impianto mentre l’acqua viene inviata al package di demineralizzazione.

TRATTAMENTO FANGHI

Questo sistema è necessario per diminuire l’acqua dei fanghi e comprende un ispessitore, una centrifuga, le pompe di alimentazione fanghi e le pompe dosatrici polielettroliti. A completamento del pacchetto è prevista una coclea per la movimentazione e lo scarico dei fanghi all’interno di container.

L’acqua in eccesso proveniente dall’ispessitore viene reintrodotta a monte della sezione di sedimentazione.

Questa sezione è stata progettata per una capacità molto superiore alla reale produzione di fanghi per una maggiore flessibilità e con l’obiettivo di lavorare in modo discontinuo per poche ore al giorno.

TRATTAMENTO ACQUA DEMI

Il sistema di demineralizzazione è il cuore dell’intera fornitura ed è composto principalmente da:

  • Osmosi inversa
  • Torre di degasaggio
  • Scambiatori ionici a letto misto
  • Sistema di neutralizzazione degli eluati

Il pH è regolato dal dosaggio di acido cloridrico mentre la soluzione di bisolfito di sodio è dosata nella linea di alimentazione dell’osmosi inversa per eliminare il cloro libero residuo e proteggere le membrane dall’ossidazione del cloro. Il dosaggio chimico viene completato dall’aggiunta di antiscalant il cui scopo principale è quello di prevenire il deposito di solfato di calcio e solfato di bario sulla superficie delle membrane. Questi depositi riducono il passaggio dell’acqua attraverso le membrane e di conseguenza le performance dell’impianto. Il corretto e continuo dosaggio di antiscalant è fondamentale per evitare danni irreversibili alle membrane.

Successivamente viene eseguita una prima filtrazione da filtri autolavanti, con grado di filtrazione 25 micron, mentre i filtri a cartuccia rimuovono impurità superiori a 5 micron che potrebbero causare danni irreparabili alle membrane di osmosi.

Alt Text

L’acqua viene inviata al primo passo di osmosi inversa, poi alla torre di strippaggio per rimuovere l’eccesso di CO2 e successivamente, se necessario, al secondo passo di osmosi. Lo scopo di questa sezione è produrre acqua demineralizzata (di media qualità) per alimentare le unità a letto misto.

La sezione di scambio ionico a letto misto provvede a produrre acqua demineralizzata di alta qualità come da richiesta del cliente. Normalmente una colonna a letto misto è in funzione mentre l’altra è in stand-by o in rigenerazione.
Gli eluati provenienti dai letti misti vengono raccolti in una vasca di neutralizzazione e condizionati prima di poter essere scaricati.

Project Details

  • Il nostro obiettivoL'approccio modulare in questo progetto a causa della variazione delle caratteristiche dell'acqua testimonia la capacità di adattamento di IDC nonostante la complessità dell'intera fornitura. In questo modo l’area d’impianto viene ottimizzata e le performance raggiunte sono notevolmente migliorate, consentendo risparmi sui costi energetici e sui prodotti chimici utilizzati.
  • ParticolariL’impianto si trova in prossimità dell’estuario del fiume Tejo quindi l’acqua in ingresso potrebbe essere influenzata dai cicli delle maree. Sono infatti stati individuati tre principali scenari: A) acqua di fiume senza influenza di marea (basso contenuto di TDS e conducibilità) B) acqua di fiume con media influenza di marea C) acqua di fiume con influenza di alta marea La peculiarità di questo impianto è la flessibilità nella gestione di flussi con diverse portate e con caratteristiche variabili.